Mr. Robot 4×09: recensione episodio ‘409 conflict’

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Mr. Robot 4×09: 409 conflict è un episodio che definirei adrenalinico, è la seconda volta in pochi episodi, dopo il geniale episodio 4×05 che Esmail dimostra che se per raccontare la sua storia ha spesso utilizzato i ritmi lenti e l’introspezione, quando lo ritiene necessario può spingere sull’acceleratore confezionando episodi mozzafiato.

Che è successo nell’episodio

Come il titolo esplicita si arriva al confronto finale tra la strana alleanza formata da Price ed Elliot/Darlene e Whiterose e gli altri (ignari  di essere sotto attacco) membri del gruppo Deus.
La puntata si gioca sul filo del rasoio, il piano di Elliot ora che ha preparato il terreno per l’hacking era: grazie a Price tutto il gruppo Deus si riunisce in un punto, loro hackerano i cellulari, si prendono il numero di telefono, tramite quello identificano i loro conti alla Cyprus bank e li svuotano, inoltre confezionano pure un bel video che resuscita F*society e li espone al mondo. Tutto liscio? Naturalmente no, Zhang incontra Price da solo e la riunione del gruppo Deus si tiene altrove, dunque Elliot e Darlene si devono dividere, lui rimarrà vicino a Price e Zhang cercando di hackerare quest’ultimo (per il loro piano è importante riuscire a fare tutti contemporaneamente, specie Zhang) e Darlene si reca nel luogo dell’altro incontro.

mr robot 4 ep 09Elliot addirittura deve hackerare una cella telefonica per individuare il numero di Zhang, prendere tutti i numeri che le si sono agganciati e spedirli a Darlene perché trovi una corrispondenza nei numeri associati ai conti bancari. Alla fine il piano riesce, il gruppo Deus è sconfitto, Zhang e tutti gli altri sono al verde, in un impeto d’ira Zhang uccide Price che però sa di morire forse non da vincente avendo fatto perdere rovinosamente il suo nemico. L’episodio finisce con l’FBI che fa irruzione da Zhang che si prepara ad accoglierli vestito da Whiterose.

Recensione Mr Robot 4×09

mr robot 4x09 recensione

Il piano di Elliot richiede che tutti quei ricconi abbiano una sola sim, cioè un solo numero di telefono o che comunque abbiano con se lo smartphone con inserita la sim col numero associato al conto bancario, forse essendo un incontro di lavoro non è tanto strano, ma andava sottolineato, direi che glielo perdoniamo.
Per il resto che dire? Un episodio dallo svolgimento abbastanza classico come avrete visto o capito dal mio racconto, un piano complicato che diventa ancora più complicato e i nostri protagonisti che devono reagire e adattarlo sul filo del rasoio, la tensione come ho premesso in apertura è costruita e gestita con maestria da Esmail.

Gli interpreti fanno il resto, ad ennesima dimostrazione che non esiste solo Malek. In particolare ho apprezzato molto B D Wong (Zhang/Whiterose) e Michael Cristofer (Price), il primo sia nell’interazione con lo stesso Price, che in quella al telefono con Elliot quando tenta ancora di “reclutarlo”, fino al crollo finale e all’esplosione di rabbia impotente contro Price. Nel racconto dell’episodio non ho accennato al summit nella testa di Elliot a inizio episodio in cui pare che Mr. Robot, la madre e Elliot bambino sappiano chi sia il quarto, quello che parlò con Darlene, mi pare di aver capito sia un ragazzo, non ho idea, staremo a vedere.

Trovo molto più interessante sottolineare che Darlene non solo sa di Mr. Robot ma riesce a capire quando Elliot è se stesso e quando è Mr. Robot, mi sono perso (se ce lo hanno detto) da quando lo sa, da sempre?
Un altro ottimo episodio in una stagione finora così grandiosa che ottimo è il livello minimo toccato dagli episodi, mi chiedo a questo punto se per Zhang è finita davvero che ci racconterà Esmail nei quattro episodi rimanenti prima del gran finale.

Share.

About Author

Autore - info di contatto: roberto.fringie69@gmail.com

Leave A Reply