The Passage 1×02 recensione: commento di ‘You owe me an unicorn’

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Un episodio più che discreto questo The Passage 1×02: You owe me an unicorn! Ho solo una riserva e riguarda la velocità con cui si sta sviluppando la storia (o meglio la lentezza). Questi due episodi, infatti a questo punto sembrano un unico prologo, ma se dal prossimo si entrerà rapidamente nel vivo va bene così.

Che è successo nell’episodio

Tre storyline, due nel presente e una nel passato, la fuga di Bradley ed Amy coinvolge anche l’ex moglie e una istruttrice dei tempi della marina, finisce con la cattura poco prima che riescano a passare il confine col Canada e la morte dell’istruttrice. Nella sede del progetto Noah continuano i sogni di Carter, la nuova cavia infettata col virus dei vampiri, il quale informa il dottor Lear che in questi sogni viene contattato da Fanning. La storyline nel passato riguarda cosa ha spinto un medico coscienzioso come Lear ad imbarcarsi in un progetto così eticamente sbagliato, un motivo personale, la moglie colpita da una devastante forma precoce di Alzheimer.

Recensione

A questo punto due episodi di una fuga che non serve a nulla se non a far morire una brava persona sembrano un’introduzione un po’ troppo lunga e non necessaria, lo stesso dicasi della lentezza con cui si sviluppano le cose prima di precipitare al centro di ricerca, in fondo, considerato che ritengo la morte del coglione della manutenzione irrilevante (nonché gradita perché era uno stronzo), mi sembra che con questi vampiri siamo sempre allo stesso punto, che fossero tutt’altro che catatonici ce l’avevano già mostrato ben presto durante il pilot.

The passage 1.x02 commentoNon mi sfugge però che il viaggio è servito a cementare il rapporto tra Bradley ed Amy così come la storia flashback a mostrarci chi è il dottor Lear, quindi non mi posso lamentare troppo, anche perché nella parte di Bradley ed Amy ho potuto apprezzare ancora una volta, anzi meglio che nel pilot, le straordinarie capacità recitative della piccola Saniyya Sidney, quella bambina per sembrare terrorizzata non ha bisogno di barare con urla e lacrime, in faccia le leggi genuino terrore, davvero brava, alternando poi questi momenti a quelli di coraggio (si consegna per salvare Bradley) e ai momenti fanciulleschi non può che farsi amare.
Bradley ha persone davvero splendide che tengono a lui (l’ex moglie, l’istruttrice) questo non fa che confermare il personaggio forse un po’ stereotipato dell’eroe (anche se in crisi) amato da tutti, vien da chiedersi come potesse essere amico con quel bastardo di Richards, ma d’altro canto lo show dal punto di vista dei “cattivi” sta facendo un ottimo lavoro perché con la storia dell’epidemia di influenza mortale da loro un più che valido alibi per le loro scelte eticamente più che discutibili.

Confermo quanto detto la scorsa settimana sui due vampiri conosciuti, inquietante il giusto Fanning, The Passage puntata 2inquietante ma anche sexy Shauna, quindi spero che la loro storyline si dia una mossa.
Come ho scritto la scorsa settimana evito di spoilerarmi con i libri ma mi pare di aver capito che la bambina diventerà la speranza quando i vampiri saranno liberi e dilagheranno, perché credo sia quella la direzione che prenderanno le cose, anche perché ripeto non si può continuare coi sogni e i vampiri in gabbia più di così, ripetere le stesse scene ancora diventerebbe noioso anche se gli attori funzionano. Un altro piccolo appunto: capisco l’urgenza di quello che stanno facendo, ma possibile che nessuno sia preoccupato di questi sogni e che nessuno avesse capito prima che i vampiri abbiano queste capacità psichiche? Si OK stavolta Lear mostra una faccia davvero preoccupata, ma altro che faccia! ci sarebbe da mettersi a correre per tutto il centro annunciando l’Apocalisse imminente.

In conclusione tutto sommato una promozione anche per questo episodio, ma il prossimo, l’episodio 1×03 di The Passage, deve essere quello della svolta, non possono prendersela comoda magari per far acclimatare Amy e Bradley alla nuova situazione (chiaro che lui sarà risparmiato perché il suo legame con la bambina rende lei più gestibile e se lui rimane al fianco della piccola non andrà a spifferare nulla a nessuno), non so come siano i tempi sui libri, ma si tratta di media differenti, già nel prossimo episodio mi aspetto lo scoppio della storyline di Fanning e compagni, gli attori sono bravi ho detto, ma per quanto discretamente recitato questo show non ha la stoffa per riempire gli episodi con quasi nulla, staremo a vedere se mi accontenteranno o faranno altro ma guardando il terzo episodio mi ricrederò. Per ora dico che esattamente come la scorsa settimana aspetterò con una discreta impazienza il prossimo episodio.

Share.

About Author

Autore - info di contatto: roberto.fringie69@gmail.com

Leave A Reply