The Passage, pilot: recensione del primo episodio

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

The Passage si presenta con un pilot che per quel che mi riguarda è da considerarsi pienamente riuscito. Questo giudizio pienamente positivo è però condizionato a due premesse imprescindibili: la prima è che non pretendo che una serie inventi qualcosa di nuovo per appassionarmi, se quello che state cercando è qualcosa che si annunci come qualcosa di rivoluzionario ignorate il mio giudizio. La seconda è che la serie tv The Passage è la trasposizione del romanzo omonimo (edito in versione italiana da Mondadori col titolo Il passaggio) che apre una trilogia scritta da Justin Cronin. Io non la conosco affatto e non ho la minima intenzione di procurarmi alcun spoiler, quindi se conoscete i libri e volete un giudizio sulla serie come trasposizione dell’opera letteraria ignorate il mio giudizio.

Detto questo mentre mi godevo la visione mi sono reso conto che potrebbe sembrare che qualcuno abbia furbescamente saccheggiato la lista delle dieci cose più amate dal pubblico e le abbia shakerate. Bambina adorabile e tosta allo stesso tempo, fragile e coraggiosa allo stesso tempo e tremendamente intelligente? Ce l’abbiamo! Eroe figo ma sensibile con storia triste? Ce l’abbiamo! Soprannaturale (in forma di vampiri)? Ce l’abbiamo! Apocalisse annunciata? Ce l’abbiamo! Però voglio subito ritirare il termine shakerate che parlando della costruzione di uno show tv non pare un complimento, fa pensare a cose buttate alla rinfusa, invece la realizzazione mi ha convinto (almeno questo primissimo assaggio) del resto la prova del cuoco sta nella preparazione del piatto mica è finita con lo scegliere e radunare gli ingredienti, da qui il giudizio pienamente positivo.

the passage 1x01 recensione

Entrando nello specifico: le creature le ho trovate molto cool (o fighe, siamo italiani, slang per slang usiamo il nostro), come sta montando la situazione al centro di ricerca (i sogni) mi è piaciuto, finora abbiamo avuto un primo approccio solo con due di loro, il paziente 0 lo scienziato infettato (il dr Tim Fenning intepretato da Jamie McShane) e la bella bionda (Shauna Babcock interpretata da Brianne Howey ) che entra nei sogni del responsabile della sicurezza. La parte con i due protagonisti (l’eroe e la bambina) è stata perfetta in quello che si riprometteva, entrambi i protagonisti mi sono piaciuti, entrambi gli interpreti (Mark-Paul Gosselaar e Saniyya Sidney) mi hanno convinto e la chimica fra i due è perfetta, credo che sia la prima volta che due personaggi appena conosciuti riescono a commuovermi.

Trovarmi in una serie che sembra annunciarsi come di qualità una già apprezzata (si fa per dire) nel tragicomico cast di The Shannara Chronicles, mi riferisco a Caroline Chikezie che interpreta la scienziata a capo del progetto che vuole sfruttare le capacità rigenerative del morbo che rende le creature quel che sono, mi ha fatto strabuzzare gli occhi, ma mi rendo conto di avere un pregiudizio nei suoi confronti e prima di dire che lei invece è ingessata e inespressiva mi prenderò qualche episodio, anche perché onestamente non posso dirlo dovrò guardarla all’opera ancora.

the passage primo episodio

A proposito di una cosa sola durante la visione ho pensato “questo l’avrei voluto differente”. Sto parlando della voce narrante della bambina che fin dall’inizio ci preannuncia che ci sarà la fine del mondo, ma ancora non sapevo che la serie è la trasposizione di un romanzo (ovviamente anche abbastanza di successo o non ci sarebbe una trasposizione e probabilmente nemmeno sarebbero stati pubblicati i due successivi), non so se nel romanzo è lo stesso, ma anche se non lo fosse il punto è che quindi questo sviluppo va considerato virtualmente spoilerato e dunque sarebbe stato inutile impostare la narrazione come se lo dovessimo veder arrivare come una sorpresa.
Capolavoro forse no, non ancora almeno, ma questo pilot mi ha lasciato con una impazienza pazzesca di vedere il resto.

Ti potrebbe interessare: 

The Passage 1×02, trama, anticipazioni e promo episodio

Share.

About Author

Autore - info di contatto: roberto.fringie69@gmail.com

Leave A Reply