Z Nation 5×02: recensione episodio ‘Democracy Lives…’

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Attualmente mi trovo un po’ in difficoltà nell’assegnare un voto agli episodi e questo Z Nation 5×02: Democracy Lives… non fa eccezione. Premesso che ho più volte ribadito che le mie non sono recensioni che pretendono di essere oggettive, ha senso pubblicarle solo se pur riflettendo una visione personale danno qualche elemento utile a chi le legge per inquadrare il valore dell’episodio.

Il secondo episodio non fa che confermare quanto detto del primo: la vena comica degli autori sembra essersi esaurita, invenzioni come le palle rotolanti fatte di zombie, gli zombie radioattivi fluorescenti e gli zombie pianta sembrano (anzi sono) pallidi ricordi, quando la serie sapeva colpirti allo stomaco (a tradimento visto che dovrebbe essere una serie demenziale e basta) sembra pure passato, l’ultima mezza lacrimuccia l’ho spesa per la morte di Lucy.

Cosa è successo nell’episodio

z nation 5x02 recensioneMurphy trova Warren, il tizio della fattoria (non mi ricordo il nome e non me ne frega, comunque per intenderci quello interpretato da Van Peebles) lo stende invece di portarlo da Warren perché non vuole perderla, ma Warren se ne accorge e lui finisce abbandonato nel bagagliaio dell’auto alla mercé degli zombie. Nel frattempo 10k, Doc e il sergente Lilly condotti dalla tosta George arrivano ad Altura, il principale centro della nascente Newmerica, in seguito anche Murphy e Warren si riuniscono agli altri.

A Newmerica dove il referendum per far nascere la nuova nazione sulla base di diritti sia per gli umani che per i talkers si sta per svolgere, rispuntano la dottoressa Sun, Citizen Z e Red (la ragazza di 10k, ricordate vero?).  Apprendiamo anche che George è una vecchia conoscenza di Warren dei primi tempi dell’apocalisse zombie, la cosiddetta Black Summer. Prima che George possa leggere i risultati del referendum un’esplosione devasta la sala.

Recensione Z Nation 5×02

z nation 5 episodio 2

Sull’avventura romantica di Warren non voglio dire altro che “meno male che è finita” anche se dal momento che non abbiamo visto il tizio sbranato dagli zombie la mia idea è che rispunterà in versione stalker, su questo ho sentimenti ambivalenti, da un lato ne farei a meno, dall’altro se davvero la vicenda si è chiusa è stata davvero una digressione inutile, noiosa e che non mi ha trasmesso nulla.

Dunque fino a metà episodio (o giù di lì) ero pronto a scrivere quanto fosse stato una delusione sotto ogni punto di vista, poi invece è stato salvato da due cose:

1) Warren e George e la spiegazione di come è nata l’espressione puppies and kitten (cuccioli di cane e gattini), quando Warren trovò George lei non era la tosta che abbiamo appena conosciuto, era una ragazza che frequentava il college terrorizzata, usava l’espressione per riferirsi agli zombie per cercare di non farsi sopraffare dal terrore, è sempre piacevole quando gli autori dimostrano di non aver dimenticato nulla della storia;

2) il veder rispuntare certe facce, se avete letto le mie recensioni sapete quanto adori Citizen Z, ma anche rivedere Sun è stato piacevole, in fondo quello che mi tiene ancora a guardare questo telefilm è l’affetto e il ricordo di quanto mi ha dato, di Red non me ne frega molto perché poco o nulla mi frega di 10K, personaggio spesso irritante e attore semplicemente inguardabile pure in mezzo al basso livello generale.

Ho un dubbio suscitato dal titolo del prossimo episodio che a quanto parte sarà “Fuga da Altura” … ma quindi la bomba ha davvero ucciso il sogno di Newmerica? E la stagione su cosa verterà? Tutte le stagioni hanno avuto un filo conduttore, le prime due la consegna di Murphy, la terza Murphy in versione sedicente Messia, la quarta la trama di Zona e la black rain.

Comunque a proposito di Newmerica, i contrasti in cui è maturato l’attentato ricordano dannatamente il tema della difficile convivenza tra umani ed altro tipico delle collane mutanti Marvel (in questo caso tra umani e talkers) , non saprei dire quanto mi piaccia la scopiazzatura, in mancanza di idee migliori suppongo potrebbe andare, senonché per funzionare davvero dovremmo provare un minimo coinvolgimento emotivo per i talkers, cosa che non vedo nemmeno all’orizzonte.

Giudizio moderatamente positivo sul personaggio George, cioè mi piace ma questa serie ha avuto di meglio. chi ha detto Hector “escorpion” ?  per non parlare di Addy e Cassandra, chi si ricorda Cassandra? Sembra passato un secolo. Giudizio sospeso sulla nuova malvagia Pandora, comunque è interpretata dalla modella Lydia Hearst, peccato per la maschera che le tocca indossare.

Share.

About Author

Autore - info di contatto: roberto.fringie69@gmail.com

Leave A Reply